Cuscini per lordosi cervicale, i migliori articoli del 2021, prodotti, prezzi

1
2
3
4
5
UTTU Cuscino Cervicale 70x40x12cm, Cuscino Memory con Altezza Regolabile, Guanciale Memory,...
Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile, Cuscino Cervicale Ortopedico...
UTTU Cuscino Cervicale Memory, Cuscino e Fresco, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico a Collo...
Cuscino Cervicale Memory Foam, Power Of Nature Cuscino, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico...
Bedsure Cuscino Cervicale Memory Foam - Cuscino Ortoperdico Cervicale con Altezza Regolabile...
UTTU Cuscino Cervicale 70x40x12cm, Cuscino Memory con Altezza Regolabile, Guanciale Memory, Cuscino...
Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile, Cuscino Cervicale Ortopedico Antipolvere...
UTTU Cuscino Cervicale Memory, Cuscino e Fresco, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico a Collo e...
Cuscino Cervicale Memory Foam, Power Of Nature Cuscino, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico...
Bedsure Cuscino Cervicale Memory Foam - Cuscino Ortoperdico Cervicale con Altezza Regolabile...
UTTU
Levesolls
UTTU
Power Of Nature
Bedsure
OffertaBestseller No. 31
UTTU Cuscino Cervicale 70x40x12cm, Cuscino Memory con Altezza Regolabile, Guanciale Memory, Cuscino...
UTTU Cuscino Cervicale 70x40x12cm, Cuscino Memory con Altezza Regolabile, Guanciale Memory,...
【ALTEZZA REGOLABILE】 - Il cuscino in origine misura 12 cm, rimuovendo lo strato di memory foam...【SOLLIEVO DELLA PRESSIONE】 - Siamo andati contro l’idea che l’altezza del cuscino può...【NON INDURISCE MAI】 - abbiamo utilizzato la UTTU DYNAMIC FOAM perché non indurisce mai, neanche...
OffertaBestseller No. 32
Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile, Cuscino Cervicale Ortopedico Antipolvere...
Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile, Cuscino Cervicale Ortopedico...
4 Altezze Regolabili: Rispetto ad altri cuscini di questo tipo, il Levesolls cuscino memory gel ha 4...Dinamica Cuscino Memory Foam: Cuscino Cervicale è realizzato in spugna reattiva. Anche in inverno,...Sollievo della Pressinoe: I cuscino cervicale memory foam Levesolls presentano una superficie curva...
Bestseller No. 33
UTTU Cuscino Cervicale Memory, Cuscino e Fresco, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico a Collo e...
UTTU Cuscino Cervicale Memory, Cuscino e Fresco, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico a Collo...
【ALTEZZA REGOLABILE】 - il cuscino è alto 12 cm (nella parte più alta) e 10 cm (nella parte...【RILASCIO DI PRESSIONE】- realizzato in UTTU DYNAMIC FOAM per seguire le curve naturali del tuo...【NON INDURISCE MAI】 - abbiamo utilizzato la UTTU DYNAMIC FOAM perché non indurisce mai, neanche...
Bestseller No. 34
Cuscino Cervicale Memory Foam, Power Of Nature Cuscino, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico...
Cuscino Cervicale Memory Foam, Power Of Nature Cuscino, Guanciale Letto in Memory Foam Ergonomico...
Bestseller No. 35
Bedsure Cuscino Cervicale Memory Foam - Cuscino Ortoperdico Cervicale con Altezza Regolabile...
Bedsure Cuscino Cervicale Memory Foam - Cuscino Ortoperdico Cervicale con Altezza Regolabile...

La zona cervicale della nostra colonna vertebrale è indubbiamente una delle parti del nostro corpo a cui bisogna prestare la massima attenzione e averne gran cura. La sua delicatezza e importanza è stata infatti approfondita e studiata con sempre maggior attenzione. Tra i tanti problemi della cervicale vi è un una problematica abbastanza diffusa chiamata lordosi cervicale. Questa si può presentare in varie forme e portare diversi scompensi che possono inficiare anche la qualità della nostra vita.

 

Cos’è la lordosi

La lordosi è una curvatura concava della colonna vertebrale, dovuta a una pressione che si va a distribuire in maniera uniforme tra il disco, il corpo vertebrale e le faccette articolari. A causa di questa pressione, la colonna vertebrale subisce una modificazione e si deforma. Pur mantenendo la sua capacità di rimanere solida.

La lordosi solitamente è causata da un indebolimento dei muscoli e dei nervi. La postura è quindi un aspetto principale che influisce su questa problematica. Non solo a riposo, ma anche durante la giornata quando ci muoviamo e facciamo degli sforzi.

Quando la pressione sulla colonna vertebrale aumenta e l’incurva supera 40/50 gradi la norma, la lordosi si trasforma in una patologia che chiamata iperlordosi. Questa patologia colpisce soprattutto le donne e le conseguenze possono diventare anche abbastanza complicate.

In particolare perché l’ossatura femminile è differente da quella maschile. Ma anche perché le donne generalmente indossano delle scarpe con il tacco, che possono peggiorare questa la situazione. Questo può favorire l’accorciamento della muscolatura paravertebrale. In aggiunta questa patologia può peggiorare anche quando la donna è incinta.

Per quanto riguarda l’ipolordosi invece, questa si manifesta quando la curvatura della colonna vertebrale si riduce troppo. Questo si verifica nella maggior parte dei casi alle persone sedentarie, che trascorrono molte ore al giorno sedute e non svolgono una regolare attività fisica.

Lordosi cervicale e le sue problematiche

Come abbiamo detto, la lordosi si manifesta attraverso una malformazione, corrispondente a un’incurvatura della colonna vertebrale. Nei casi più lievi, non si presentano dei sintomi specifici. Anzi, la maggior parte delle volte le persone affette da questa problematica avverte saltuariamente un po’ di fastidio. Soprattutto quando passa molto tempo in piedi.

La lordosi può colpire in particolare i bambini e gli adolescenti. Proprio perché questi sono i meno educati ad una postura corretta durante il giorno. Il modo migliore per curarla consiste nello svolgimento di alcuni esercizi che aiutino a rafforzare gli addominali e i muscoli in generale. La ginnastica posturale può essere di grande aiuto, soprattutto se effettuata al primo manifestarsi dei sintomi e se svolta dai più piccoli.

La lordosi cervicale interessa in particolare la parte cervicale della nostra colonna vertebrale. La testa va ad spostarsi in avanti, assumendo una tipica posizione innaturale. Le conseguenze della lordosi possono essere possono essere:

  • minor resistenza della colonna vertebrale;
  • stanchezza;
  • incapacità di sopportare grandi pressioni;
  • giramenti di testa;
  • perdita di equilibrio;

Anche nel caso specifico della lordosi cervicale, non si manifestano spesso dei sintomi specifici, soprattutto nella fase iniziale. Quando poi la malformazione si accentua e la testa va in maniera evidente in avanti rispetto al collo, si inizia a provare dolore soprattutto proprio in corrispondenza di questa zona. La causa è la compressione dei nervi, dovuta alla curvatura del tratto cervicale. Tra le cause della lordosi cervicale, si nota principalmente una certa ereditarietà, ma soprattutto la posizione scorretta.

Cure per la lordosi cervicale

Parlando ora dei rimedi, bisogna senza dubbio prendere in considerazione i vari esercizi che possono aiutarci ad assumere una posizione corretta. Nei casi più gravi, invece è necessario ricorrere alla chirurgia. Anche se questa potrebbe in seguito influire sul nostro stile di vita. Infatti, pur risolvendo il problema cervicale, si potrebbero creare delle complicanze nella flessibilità e l’elasticità delle lesioni.

Fortunatamente questa anomalia non è definitiva. Anzi, in moltissimi casi ci sono alcune contromisure e rimedi per arginare la lordosi cervicale in maniera non invasiva. Non c’è un miglior o peggior rimedio per la lordosi cervicale, ogni caso è a sé e deve essere valutato da un professionista.

La rieducazione di questo di disturbo, una volta appurati i fattori che ne causano il problema, va valutata con particolare attenzione. Ovviamente, un esperto fisioterapista sarà in grado di aiutare a risolvere efficacemente e in breve tempo questa sintomatologia evitando che questa peggiori.

Non tutti i fisioterapisti sono ovviamente uguali, la manualità e il tipo di approccio sono diversi a seconda della scelta dell’impostazione professionale. All’inizio generalmente il fisioterapista dovrà effettuare una valutazione globale non solo della postura. Non sottovalutando di controllare la condizione generale, lo stile di vita, l’anamnesi ed eventuali interventi chirurgici.

Dopo questa approfondita valutazione, si passa ad uno degli approcci per risolvere la lordosi cervicale, che passano spesso per le molte tecniche di terapia manuale. Queste sono degli esercizi specifici che si possono anche eseguire da soli. La stretta osservazione di un fisioterapista è però consigliabile, in modo che egli possa dare il giusto numero di esercizi da svolgere e spiegare la loro corretta esecuzione.

Il cuscino per lordosi cervicale

Venendo ora al punto focale di questo articolo, uno dei rimedi più semplici che possiamo attuare è l’acquisto di un cuscino adatto a questa problematica. Di cuscini che fanno al caso nostro in questo caso specifico ce ne sono molti. Ma quello che più di tutti è consigliato, grazie alle sue caratteristiche uniche, è quello in memory foam.

La caratteristica principale che rende questo tipo di cuscino il più indicato per la lordosi cervicale, è la sua compattezza. Oltre a ciò, ha anche la capacità di sostenere in modo uniforme e costante la zona interessata dalla sintomatologia.

L’importante fase del sonno è quindi garantita da un cuscino composto dal poliuretano. Perché grazie alla sua caratteristica di ricordare la morfologia del nostro collo, distribuisce in maniera uniforme il suo peso che quindi si dispone nella maniera corretta.

L’importante è che la valutazione del prodotto nel complesso ci soddisfi e risolva questo specifico problema. Soprattutto la consistenza è un aspetto importante per questa sintomatologia. Questa è infatti quella che più di tutte garantisce il sostegno della zona cervicale.

Senza questa caratteristica il nostro collo continuerebbe a soffrire delle problematiche dovute all’errata postura assunta. Il poliuretano in questo è un materiale senza paragoni, perché ha il giusto equilibrio tra durezza e sofficità.

Inoltre aspetto da non dimenticare mai è anche la qualità del materiale. Come per tutti prodotti che si acquistano, bisogna sempre puntare al livello qualitativo migliore possibile. Quindi che ci garantisca una lunga durata e efficienza del cuscino.

Caratteristiche principali del cuscino per lordosi cervicale

Ogni modello di cuscino ha delle caratteristiche che lo rendono utile e funzionale ad un certo bisogno che abbiamo. Prima di acquistare un guanciale bisogna sempre tener conto di tre caratteristiche che possono far la differenza tra un buon cuscino e uno pessimo.

Le caratteristiche principali di cui tener conto per l’acquisto di un cuscino adatto alle nostre esigenze sono:

  • Materiali – questi possono essere di origine naturale, come ad esempio il cotone e la lana, o di natura sintetica. Quelli più venduti sono indubbiamente quelli di lattice e memory foam. La caratteristica peculiare è quella di cedere in base al peso del nostro corpo ed essere malleabili per il nostro calore. Senza dubbio la qualità dei materiali dà al cuscino degli effetti più efficaci e duraturi nel suo utilizzo. Le due parti di cui è composto, imbottitura e rivestimento esterno, hanno dei ruoli definiti e importanti. L’imbottitura deve essere realizzata in materiale flessibile, che si adatti all’anatomia del nostro collo e della nostra testa. Questo affinchè possa dare un giusto sostegno ed evitare i dolori della cervicale. Il rivestimento esterno invece ha bisogno di essere realizzato in materiali traspiranti come il cotone e la lana. Questi sono trattati con dei particolari processi di lavorazione. Rimovibile e lavabile, sono le caratteristiche principali per poter garantire l’igiene del prodotto;
  • Portanza – è la capacità massima di carico di un cuscino. Quanto più il volume del cuscino è spesso, quanto più il guanciale riesce a farsi carico del peso della testa e del collo. Questo aspetto è da valutare con cura prima di acquistare il prodotto, come pure l’altezza stessa;
  • Dimensione – per non aver problemi alla cervicale la dimensione del cuscino deve essere specifica e adatta a noi il più possibile. Soprattutto nell’aspetto specifico dell’altezza. Il consiglio è sempre lo stesso, prima dell’acquisto, provare l’altezza migliore per la forma del nostro collo;

In questo articolo approfondiremo maggiormente l’aspetto della dimensione, ma in particolare l’importanza di scegliere un’altezza adeguata del nostro cuscino ortopedico. Questo perché proprio questa caratteristica è  determinante nella cura della lordosi cervicale.

L’importanza dell’altezza del cuscino

La scelta delle dimensioni e in particolare dell’altezza del nostro cuscino è molto importante. Probabilmente è infatti il parametro più importante a cui bisogna prestare attenzione. Se si sbaglia l’altezza del guanciale si rischia di avere molti più problemi rispetto ai benefici che ci si aspetterebbe di ricevere.

L’altezza deve essere la più adatta alla conformazione dell’incavo tra il collo con la testa e le spalle. Fondamentale sarà quindi provare il cuscino e la sua altezza prima dell’acquisto. Questo innanzi tutto per avere maggior sicurezza che queste combacino il più possibile. Infatti, un’altezza non idonea a noi del cuscino può creare più problemi di quanti ne dovrebbe curare.

Un’altezza eccessiva del cuscino può acuire molti dei problemi alla schiena e in particolare del tratto cervicale. I legamenti, muscoli e ossa presenti in quella specifica zona del nostro corpo possono infatti essere messi in tensione. Questo a lungo andare può portare all’insorgenza di una cifosi. Al contrario, una altezza insufficiente, può creare problemi ai fasci muscolari del collo e predisporre la impostazione della schiena intera ad una lordosi. Proprio del problema che abbiamo discusso qui.

Conclusione

In conclusione, per evitare tutte le problematiche sopra descritte dovute alla lordosi cervicale, sicuramente una buona postura durante la notte è importante. Per questo è fondamentale scegliere un cuscino adeguato e dalle caratteristiche ben specifiche. Quelli più indicati per questa specifica problematica, come abbiamo detto, sono quelli in Memory Foam.

La scelta di questo cuscino è solo consigliata, perché comunque resta una valutazione personale. Tutto dipende dalle nostre preferenze e dalle valutazioni soggettive sui vantaggi e svantaggi dei cuscini in poliuretano.

Tra tutte le contromisure che possiamo prendere per arginare l’insorgenza della lordosi cervicale c’è senza dubbio quindi la scelta del cuscino. Uno buono rendere la scelta solitamente circoscritta a determinate tipologie principali. Poi, come abbiamo messo in evidenza nell’ultimo paragrafo, importantissima è l’altezza del guanciale. Questo è un aspetto fondamentale e forse prioritario nella scelta di questo prodotto.

Il memory foam inoltre ha il vantaggio di essere anallergico. Questo lo rende preferibile a diversi consumatori proprio per questo sua preziosa caratteristica. Mentre d’altro canto ha lo suo svantaggio di trattenere il calore. Difetto che ne rende l’utilizzo poco confortevole nei periodi più caldi dell’anno. Soprattutto per chi soffre particolarmente le alte temperature.


Appassionato scrittore e vorace lettore di ogni genere letterario. Da anni lavoro nell’ambito dell’informazione sul web, trattando svariati temi che spaziano dalla tecnologia, ai videogames, dalla letteratura al cinema, dagli eventi d’attualità alle novità nel campo del benessere e del tempo libero.

Back to top
Cuscini per Cervicale